Perdita dei diritti (A riguardo l’espulsione del bambino con la Sindrome Asperger)

“Era ora che si facciano valere i diritti del bambino per 35 bambini, e non per uno solo”.

 
 
Questa Lettera Aperta è per loro:
 
Care mamme,
In questa settimana, siete stati criticati, demonizzate ed odiate, per i vostri nefasti commenti festeggiando l’espulsione di quel bambino.
In quest’area, è già tutto detto, così attraversiamo quella porta per parlare di qualcosa di importante. 
Vi rallegrate per i diritti dei vostri bambini. E vi rallegrate erroneamente.

Sappiate che i vostri figli non hanno fatto valere i loro diritti.

 

I vostri figli hanno perso i loro diritti.

 
Hanno perso il diritto di interiorizzare il valore dell’inclusione fin da piccoli.
 
Hanno perso il diritto di curiosità, di porre domande prive di cattiveria, di conoscere.
 
Hanno perso il diritto di sperimentare un modo diverso di sentire la vita, di toccare, di respirare, di emozionarsi, di essere intelligenti.
 
Hanno perso il diritto di aiutare l’altro.
 
Hanno perso il diritto e l’opportunità di sperimentare il senso di appartenenza, la connessione e l’utilità in un gruppo, aiutandosi tra tutti.
 
Hanno perso il diritto di amicizia senza condizioni, l’amicizia pura dell’infanzia, senza pregiudizi e barriere.
 

Hanno perso il diritto di risolvere le loro divergenze, e aggiungerle in positivo, abilità di vita fondamentale per il suo futuro.

Hanno perso il diritto di insegnare, di condividere, di imparare.

Hanno perso il diritto di arricchirsi con la diversità.

 
Hanno perso il diritto di sentirsi diversi in futuro e di essere trattati con rispetto. (spero che ciò non accada, i figli non hanno la colpa delle azioni dei genitori).
 
È tanto, e sono tanti i diritti che i vostri figli hanno perso con le vostre azioni, che l’unica cosa che si può sentire è una profonda tristezza.
Copertina del libro “Wonder”, R. J. Palacios, meravigliosa e arricchente lettura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *